Translate

martedì 24 gennaio 2017

Il segreto delle persone che non si ammalano mai


Il segreto per non ammalarsi mai o raramente è essere felici. Una alimentazione sana, senza eccessi, attività sportiva moderata e piacevole ed una vita in cui ogni giorno lo affronti con il sorriso perché lo senti bello ed hai voglia di viverlo.

Sul  Guardian. articolo completo

Questo mi pone una riflessione doverosa poiché è la scoperta dell'acqua calda. Cosa fanno che non va quelli che si ammalano?  Hanno forse dato via il loro potere a dei che li tengono prigionieri? Non voglio fare speculazioni su chi siano questi dei (religioni , padri, madri, guru, mariti, mogli, dottori , televisioni, cinema, filosofi, scrittori, esperti di.....) ognuno ha il suo o i suoi, quello che credo sia importante è cambiare la propria mente attivando  nuove modalità di pensiero. Iniziamo dal mattino appena svegli, una bella stiracchiata a tutto il nostro corpo, un sorriso a 32 denti a noi stessi e saltando fuori dal letto avviarsi verso il bagno a passi di danza e quando incrociamo i nostri occhi riflessi nello specchio lanciarsi un bel bacio apprezzandosi in tutta la totalità dell'essere... poi vediamo cosa accade  nel corso della giornata....😊


domenica 22 gennaio 2017

Scegliere di cambiare radicalmente o essere avvolti nelle spire dell'annullamento?




                 La Nascita di Venere  (particolare) Sandro   Botticelli



La tristezza mi avvolge sfogliando, metaforicamente, i giornali digitali, leggendo notizie serie e quelle apparentemente sciocche ma che ti danno la vera portata dei tempi.

Quello che emerge è una grande povertà di pensiero ed il pessimismo esistenziale di filosofi che parlano di un occidente che sta morendo... come se l'oriente avesse possibilità migliori di un occidente morente, non lascia spazio a soluzioni.

La frase "panem et circensem" letteralmente tradotta "pane e giochi" attribuita al poeta latino, satirico, Giovenale è sempre più attuale. Addormentano le masse con le partite di calcio o altri sport minori in modo da soddisfare un pò tutti. I concerti negli stadi, I canali televisivi pieni delle inutili parole dei conduttori  che inondano le menti obnubilate  di frasi fatte, di stereotipi, niente che possa permettere la capacità di ragionare. Tante confezioni  ben studiate la cui omogeneità mondiale mi spaventa.

Una piccola nota di un giornalista del Guardian mi ha colpita. Ha scritto che quelli che oggi sostengono Trump, non sono apparsi dal nulla, ma ci sono sempre stati, ed io sono d'accordo con lui.

Non voglio fare speculazioni comportamentali, fare della spicciola filosofia o psicologia, ma stiamo veramente vivendo un'epoca di grandi cambiamenti. Dove  essi ci porteranno dipenderà da quello che noi comprenderemo.

La materia non è una struttura fissa, è mobile e si rinnova costantemente. Il rinnovamento è frutto dei nostri pensieri, delle nostre azioni, di tutta una collettività che nel bene e nel male struttura il mondo. Lo sanno molto bene tutti coloro che studiano le neuroscienze,la fisica,  la sociologia, l'antropologia. Psichiatri e psicologi consiglieri di politici e di grandi aziende muovono le masse attraverso l'abituazione, il modellamento, studiano i loro comportamenti e dettano le linee guida......attraverso i mille canali di cui dispongono.

Cosa è meglio Lucifero o Satana?   Il primo è suadente, ti avvolge come un boa nelle sue spire, ti accarezza, si muove sinuosamente sulla tua pelle  ma in realtà prende le misure del tuo corpo per divorati;  l'altro è rozzo, pacchiano, ostenta ti attrae con la carnalità più bassa  acchiappandoti attraverso  i tuoi pensieri più oscuri. Ambedue sono divoratori, distruttori.  Non si può scegliere l'uno o l'altro, si deve semplicemente cambiare e cambiare radicalmente.

Oggi un giornale riporta  una notizia strana, sembra una sorta di avvertimento: "stiamo spezzando la spina dorsale dell'Italia (i nostri Appennini) partendo dal Centro,"
La notizia dice che potrebbero esserci terremoti la cui magnitudo potrà superare i 7 gradi. Satana è all'opera.

Chissà che questa grande doccia fredda ci svegli! Auguro una Buona Domenica a tutti.

sabato 21 gennaio 2017

Dedicato a tutte le persone colpite in questi giorni difficili




Riccardo Muti, al suo rientro alla Scala di Milano, ieri sera ha dedicato questo meraviglioso pezzo di Alfredo Catalani  " Contemplazione " alle persone che in questi giorni nel Centro Italia stanno subendo i contraccolpi della Natura.

Io estendo la dedica anche ai ragazzi ungheresi che nella notte  hanno perso la vita mentre tornavano da una gita. Non posso ignorare anche l'attentato fatto in un mercato del martoriato Pakistan......

Contemplazione è il termine giusto. Perché siamo arrivati a tanto e perché la vita non si rispetta più? Perché la cupidigia, la sete di denaro, lo strapotere, la mancanza di morale,  hanno distrutto la Natura e perché questa razza umana non fa niente per fermare questo orrore?

Contemplazione seria, riverente questo è quello che dovremmo fare tutti con umiltà e da lì ri....cominciare

venerdì 20 gennaio 2017

Come sfuggire alla frenesia della nostra società



Lui è uno scrittore contadino, ha  78 anni, si chiama Pierre Rabhi. Ha scritto diverse opere, l'ultima è La convergenza delle coscienze (La Convergence des Cosciences).
Questo è uno stralcio della intervista fatta all'autore dal quotidiano Le Monde, per il testo completo vai al link.

D: a 78 anni ti dici affaticato e non confidi di farcela a sollevarti. Come vivi questo tempo che passi a scrivere, parlare e sensibilizzare?

R.: diciamo che non terrei il colpo se non fossi impegnato in questioni molto gravi (la fame, la distruzione dell'ambiente...). L' umanità è folle ed il Pianeta si trova nelle mani di inconscienti. Come ha dimostrato lo scienziato Pierre Teilhard de Chardine nel "Le Phenomene Humain".
   La nostra presenza sulla Terra è molto recente e solo noi siamo stati in grado di introdurre la dualità in questa realtà terrestre. Tutto questo per motivi imbecilli, speciosi, e per di più con  squilibri profondi, in particolare tra maschio e femmina!

D: la tua visione non è molto ottimista...

L'evoluzione  generale non è buona, anche se ci sono piccoli progressi qua e là ... Siamo capaci di ogni sorta di prodigi e di abilità tecniche e tecnologiche,, ma a forza di mobilitare il nostro genio sulla distruzione e la morte, questi prodigi si stanno abbattendo contro di noi. La domanda è perché ci troviamo in questo conflitto e come siamo finiti  in questo solco............

martedì 17 gennaio 2017

Malattia- Guarigione - Auto-rigenerazione Il diritto di conoscersi



Mi fermo spesso a riflettere su cosa conduca il corpo ad ammalarsi. A volte sembra una sorta di roulette russa, il proiettile è in canna, il tamburo della casualità gira e, se ti dice bene , il colpo va a vuoto fino al  giro successivo  e, se ancora una volta ti va  bene  vivi tutta la vita senza nessuna malattia grave salvo la invalidante ed inutile vecchiaia accompagnata dalla altrettanto inesorabile ed inutile morte.

Io sono una scienziata, una sperimentatrice, ho bisogno di prove e controprove, devo capire le origini, le cause di ogni cosa. Non credo nella fortuna o nella sfortuna, credo che noi siamo vittime, tutti, di false credenze, di didakt, dogmi e degli "esperti" che dicono.......

Parafrasando l' abusata frase di Socrate "conosci te stesso", ho imparato a conoscere una parte di me, quella nascosta, il famelico sub-conscio quello che nel suo seno porta in se tutta la creazione, tutti i tempi, tutte le ere, le sconfitte, le vittorie appartenenti a tutto il Mondo. Sono arrivata alla conclusione che come in Gambia esiste una palude di produzione di virus mai conosciuti e lì pronti ad abbattersi sulla umanità ad opera di scellerati ricercatori, anche in noi esistono questi virus il cui padre è quello della morte.

La mia ricerca è volta a comprendere la capacità di riprogrammare il sub-conscio,renderlo consapevole di se stesso  immettendo nuove conoscenze quali l'auto-rigenerazione continua e consapevole, il ringiovanimento, un intelletto che si espande abbracciando pezzetti di infinito  per iniziare a vedere uno scorcio di vita eterna.

Questa creazione nella quale noi stiamo vivendo di certo non è una creazione d'Amore, è il regno dell'inganno, dell'abuso, della sofferenza. Ma noi siamo nati per essere felici, siamo nati per creare realtà meravigliose dove tutti siamo uniti, fratelli e sorelle.... Dove .tutti insieme, cambiando nella profondità dell'essere, possiamo adottare una nuova sintassi, un nuovo  paradigma  che ci porti alla vera Creazione: creature libere, giovani, belle, in piena salute che godono delle bellezze di questa meravigliosa Madre Terra.

lunedì 16 gennaio 2017

In attesa che il mondo cambi

Della buona musica in attesa che il mondo cambi mentre io sto cambiando. E' un passo a due, una danza felice dove le attuali leggi sono sovvertite, cambiate per il bene di tutti e  il rispetto di tutto


domenica 15 gennaio 2017

Usted no sabe quién soy yo

Articolo del giornale spagnolo El Pais, che parla di mafia capitale, di un certo Carminati posto come imperatore di Roma.
Di certo non ci facciamo una bella figura. Per la corruzione imperante, per lo stato disastroso in cui versa Roma, per la compiacenza degli abitanti ormai abituati ad ogni sopruso, Dire sveglia è dire poco.

Questo è il link dove leggere l'articolo e vedere l'immagine della lupa incatenata

Usted no sabe quién soy yo