Translate

mercoledì 11 aprile 2018

Tempi oscuri che vogliono metterci paura- In realtà trattasi di rigenerazione

Ragazze, Bambini, Fortuna, Amore, Palloncino

Le notizie di oggi sono allarmanti, l'odore di un conflitto si respira nel vento che urla. Terremoti che scuotono il ventre della terra come a manifestare il disagio viscerale che stiamo vivendo.
Parto dal mio smart phone che dopo meno di tre anni di vita ha deciso di auto-friggersi, - presumo sia distruzione programmata dalla casa per costringermi ad un nuovo acquisto- (embé che fai stai ancora col catorcio?....). L'uomo quello moderno, quello che conosco programma ed è programmato per uccidere ogni cosa, quindi ci dobbiamo rendere conto che questo giochetto deve cessare, rischio distruzione globale del pianeta. Usa e getta ci porta a capodogli che mangiando plastica muoiono soffocati, ai mari e discariche piene di rifiuti e noi stessi siamo rifiuti, vuoti a perdere nelle mani di spietati e gelidi finanzieri, banchieri capitani d'industria e politici d'assalto..... ma che loro sono robot o marziani a cui non frega niente di schiattare?
Ho l'antidoto a questa follia. Primo:  lo smartphone nuovo rimane in bella mostra in vetrina, ne facciamo a meno. Secondo:  alimentazione sana, biologica e non eccessiva, dolci fatti in casa con farina artigianale senza glifosati. Terzo:  la macchina solo in affitto per eventi straordinari. Quarto:   comperare solo quello che è indispensabile e di qualità. Quinto:  niente cinema, televisione e con il tempo recuperato passeggiate nei parchi oppure magnifici libri che facciano sognare ed aprire la mente...... e così via.
Poi, da qui si inizia un nuovo processo mentale che ci pone al centro della vita, governandoci nella eternità, guarendoci solo con il pensiero, rifiutando la malattia solo perché siamo sani.
Ricordo da bambina che su di me operavo solo come i bambini sanno fare, se qualcosa non andava, mi dicevo che era finta, e come nel gioco " "facciamo finta che", la finzione diventava realtà. Sono cresciuta sana, ribelle, anticonformista, sono cambiata quando il mondo compatto mi ha chiusa nella gabbia delle credenze, e oggi, finalmente nel ricordo di mio padre mio unico e grande fan, sono tornata ad essere quella folle adolescente che si ribellava a tutte le imposizioni. Vedeva il re nudo e lo gridava ai quattro venti che le rispondevano fragorosamente, sfiorando i suo viso e beandosi della risata cristallina della giovinezza che si reputa e,  a ragione,  immortale.
Amo il mondo e ogni creatura che lo abita, amo la grazia e la bellezza, tutto il resto è assente, informato di questo fatto l'opposto è andato via e la luce brillante mostra la radiosità di questo mondo nuovo che sta nascendo dalle sane radici nutrite da un terreno fertile.... sbocciano i fiori ed il profumo inebria i cuori che si espandono.......in un mondo d'amore......


Nessun commento:

Posta un commento